Pretty little things of last days

IMG_5489.jpg

Già una settimana é passata dal nostro rientro dalle vacanze ed oggi a pranzo, mentre mangiavamo la nostra buonissima torta salata, io e Julien riflettevamo su quanto il tempo scorre in fretta. Parecchie cose ultimamente ce lo stanno facendo notare, tra le tante la pancia che cresce sempre di più e l'assoluta insufficienza di tempo per occuparci di tutti i nostri progetti prima che la pancia sia troppo cresciuta. Ma noi non demordiamo e, guardando passivamente l'abbronzatura scomparire, quest'ultima settimana ci siamo dedicati a piccoli momenti di famiglia molto carini, per ammorbidire il trauma post vacanze. Ecco qui dunque il best of dei nostri ultimi giorni, tra incontri importanti, eventi rimasti nel cuore e, ovviamente, i buon vecchi risvolti gastronomici.

Inutile dire cosa sia stata la prima cosa che abbiamo fatto lunedi' una volta rientrati dal mare. Noi abbiamo una brutta dipendenza. Una di quelle forti, da cui non si guarisce. Noi abbiamo la Firenze mania. Ci é mancata perfino durante la nostra settimana al mare. Eh, noi "un ce la si fa". Lunedi', trasgressivimissimi, abbiamo ignorato la montagna di panni da lavare, il frigorifero vuoto (presto riempito, nessun timore, tanto noi la spesa ce la facciamo portare a casa ;-) )e i 36 gradi all'ombra per fiondarci a risalutare lei, la nostra terra sotto i piedi. Ed eravamo talmente felici che il biondo mi ha pure concesso una romantica danza con vista Ponte Vecchio.

Ci stiamo sempre più specializzando nei selfie di famiglia, estremamente complessi quando a scattarli é una macchina fotografica che decide di mettere a fuoco dove vuole lei. Ma io amo profondamente questa foto. Ecco, lo vedete quell'ometto con 4 denti sullo sfondo, nel marsupio sulla schiena del suo Babbo? Ecco, perfetto. Questa é postazione che gli é destinata fino a nuovo ordine. Ragazzi, ci si é ufficialmente rotto il passeggino. Olé.

Il photomaton in bianco e nero é un nostro must (bhe, basta dare un'occhiata quiper rendersene conto). E' da quando ci siamo conosciuti, o più che altro da quando sono state installate le macchinette in varie zone di Firenze, che io e Julien a scadenze assolutamente non prestabilite immortaliamo i nostri grandi momenti di vita in bianco e nero su quattro scatti. Il primo photomaton insieme risale forse alla decade scorsa. Da quel momento, abbiamo coinvolto amici, parenti, figli e pance, e questo ci ha permesso di accumulare una collezione di smorfie non da poco, tutte incorniciate e ordinatamente appese nel nostro salotto. Ebbene, quest'ultimo photomaton é stato scattato in un tardo pomeriggio particolare. Eravamo appena usciti dallo studio medico in cui abbiamo di nuovo vissuto l'emozione di vedere su schermo la nostra Lietta. Questa volta, pure in 4D. Questa non era un'ecografia classica, di rito, ma era un'ecografia supplementare richiesta dalla mia ostetrica per sapere se tutto procedeva per il meglio. In breve, possiamo dire che Lietta sta benissimo e per questo non potremmo essere più felici. Le corse sulla spiaggia ad inseguire suo fratello lanciare conchiglie e rubare secchielli non le hanno fatto un baffo. Grande piccola donna, sei già la più forte!

Giovedi' é stata per noi una giornata particolare. Da buona famiglia italo - francese ( all'interno della quale l'unica con un solo passaporto sono rimasta io), abbiamo festeggiato la Festa Nazionale del 14 luglio. La sera l'Istituto Francese di Firenze ha organizzato sulla meravigliosa Piazza Ognissanti una serata danzante per onorare il proprio paese, e noi ovviamente non potevamo mancare. Dopo uno street food come si deve, ci siamo scatenati sulla piazza (vedere il video qui sotto per credere) e abbiamo passato una meravigliosa serata, a tratti nostalgica ed emozionante.

Ora fa effetto parlarne. Perché quella sera anche noi eravamo occupati a festeggiare la Francia e a divertirci, come stavano facendo tutte quelle persone, tutte quelle famiglie presenti sulla Promenade des Anglais. Inutile dire che la notizia ha sconvolto tutti quanti noi. Avrei molto da dire, mi piacerebbe trovare il giusto spirito per farlo. Ma per il momento mi limito a rinviare qui, a questo mio scritto successivo agli attacchi del 13 novembre. Restano queste le mie parole. Nessun giudizio politico, non é ambito che mi appartiene. Nessun odio, tanto meno orrendi sfoghi su razze o colori. Solo parole d'amore, perché resto convinta che sia solo con questo che si va avanti, verso la luce.

Notre coeur et nos pensées sont toujours avec toi, France

Twist and Shout in Piazza della Repubblica, poco prima di intraprendere una strada che da qualche tempo é per noi diventata una via senza uscita. Quale é? Via de' Calzaiuoli. Come mai? Perché c'é il Disney Store. Terrore. Da qualche tempo ci sono dei luoghi (più o meno comprensibili, ad esempio stamani uno di questi si é rivelato essere il Carrefour Express di Via Romana, chissà poi perché) davanti ai quali ci risulta impossibile passare senza che questo ragazzo di 90 cm circa esprima tutta la sua profonda vena artistica da tenore. Cosi' noi, ammaliati dalla sua superba capacità di convircerci che cio' che vuole fare lui é la cosa giusta, lo seguiamo. E' stato esattamente cosi' anche per il Disney Store, dove alla fine ci siamo divertiti da impazzire anche noi perché sempre lui, il biondo di 90 cm, ha intrattenuto l'intera clientela (non ditemi poi che é timido perché proprio non lo si puo' credere) sulle note della sigla di "The Lion Guard" (per la nostra dipendenza dal palinsesto televisivo Disney rimando qui) con una danza che era in tutto e per tutto la stessa di Ceccherini ne "Il Ciclone" con le ballerine di flamenco. Stesso battito di piedi, stessi movimenti della mano, mancavano giusto giusto gli attrezzi per dare il ramato e poi avevamo fatto bingo. (se siete abitués di questo diario, il mio riferimento senza dubbio non vi stupisce, altrimenti date un'occhiata qui e capirete tutto mooolto meglio ). 

Se mi vedete in questo scatto, é perché sono sopravvissuta alla scelta di dover uscire dal Disney Store. E, ovviamente, se sono presente nella fotografia, é perché a scattarla é Babbo J. Quindi, é sopravvissuto anche lui.

Lo vedete questo Babbo? Ecco, questo é un babbo che affronta positivamente le vicende della vita. Questa foto é stata scattata dopo che la ruota posteriore sinistra del nostro passeggino ci ha egoisticamente abbandonato su un marciapiede di San Frediano, per sempre, relegandoci alla condizione di genitori senza supporti di trasporto, con un bimbo di 16 mesi che non apprezza troppo essere tenuto per mano per strada e che adora correre. Noi, di tutta risposta, noncuranti e vedendo sempre il lato positivo della vita, siamo andati a festeggiare con un aperitivo / pizza in Piazza del Carmine. Toh!

Non solo balla come Ceccherini, ma a tratti ha la stessa capacità espressiva di Benigni. Le comiche.

Ed eccoci di nuovo qui nei nostri tentativi di selfie di famiglia con macchina fotografica. Insomma, stesso risultato, ma altra direzione. Questa volta siamo sulla strada di Santo Spirito, alla scoperta della Fierucola organizzata sulla piazza.

Prima di tutto, una santissima sosta caffé

Eccomi a destra nella mia nuova condizione di "Mamma sempre con zaino", conseguente alla condizione di "Mamma senza più un passeggino dove mettere le cose". Ho trasformato l'evento ridando vita alla mia borsetta peruviana di quando ero piccolina che da tempo cercavo di utilizzare. E quindi ora sono felice e soddisfatta.

In questo palazzo, al secondo piano, ci ha abitato un giovane Julien sbarbatello e con l'orecchino, solito vestirsi con All Star rosse, maglietta bianca con scollo profondo e giacca di pelle. Anche con -5 gradi e neve. Curiosi di saperne di più? Leggere qui

Pura poesia vicino Piazza della Passera. Desy, se ci sei, questo non fartelo scappare.

Ed eccoci qui, mazzo di grano destinato alla parete della cucina in mano, giunti alla fine di questa emozionalmente intensa settimana. La nuova che arriva si prospetta decisamente fantastica, con visite dalla Francia e uno splendido viaggio nella campagna toscana, prima di approdare al grande evento, il mio compleanno. A presto per nuove esaltanti avventure! Always with Love.

Our Dolce Vita adresses :

  • Fotoautomatica - Via del Proconsolo altezza civico 19/r, 50122, Firenze - Sito Web
  • Disney Store - Via de' Calzaiuoli 69/71 r, 50122, Firenze
  • Farina 00 - Piazza del Carmine, 50124, Firenze - solo per l'estate - Sito web
  • Volume - Piazza Santo Spirito 5/r, 50125, Firenze - Sito Web
  • Fierucola di Santo Spirito - ogni terza domenica del mese in Piazza Santo Spirito dalle 10 alle 19 - Sito Web