Un picnic a piedi nudi nel parco

IMG_2440_edited.jpg

Ci sono vari modi per prendersi una pausa dalle intense giornate di lavoro. Dato che qui le uscite serali sono diventate un miraggio (e solamente per colpa mia, che ogni sera testo nuove tecniche di addormentamento precoce sul divano), aperitivi lietati da bevande alcoliche sono vietati fino a nuovo ordine (dettato da Lia) e l'unico sport attuato (sempre per colpa mia, perché Babbo J la mattina va a correre) é la "Corsa alla presa al volo dei dvd", plurime volte durante il giorno lanciati da Teo , mercoledi' abbiamo deciso di trascorrere la nostra pausa pranzo con un picnic nel parco.

Quindi, armati di cibo, bevande e sopportazione al calore, ci siamo diretti verso uno dei luoghi verdi con maggiore charme e che meglio si adattano ad un picnic a piedi nudi nel parco : il Giardino dell'Orticultura.

3 ragioni per cui amiamo il Giardino dell'Orticoltura:

- perché al suo interno si trova uno dei gioielli architettonici in ferro più affascinanti che conosciamo, il Tepidarium del Roster. Nato come grande serra riscaldata nel 1880, oggi é adibito ai più svariati usi, da mostre a manifestazioni musicali. A me personalmente fa sognare, perché ricorda la serra del Jardin des Plantes di Parigi, talmente bella e magica da essere presente anche in una delle prime scene del film "Un monstre à Paris", uno dei miei film d'animazione preferiti (e si, i film d'animazione mi piacciono parecchio);

- perché é straordinarmiamente sconosciuto ai turisti, e quindi una vera oasi di pace;

- perché é perfetto per i bambini, con giochi a volontà, e pure per i genitori, soprattutto quelli che amano mangiare gelati dopo i picnic (perché dispone di un barettino tanto carino dove potersi sedere godendosi all'ombra il tanto meritato riposo);

Organizzare un picnic é semplice quando si é raffinatissimi palati degustatori di panini. E cosi' ognuno si é scelto i propri ingredienti, se ne é approvvigionato nella misura che più gli garbava, se li é preparati e, una volta pronti in borsa, se li é goduti sull'erba. Teo ha saltato alcune di queste tappe, ma il risultato é stato il medesimo, anche nella variante "li ha lanciati nell'erba".

Babbo J ha ovviamente scelto senza stupore cio' che più ama in assoluto, e difatti ecco quindi le

3 ragioni per cui Babbo J ama cosi' tanto il panino finocchiona e pecorino :

- perché dalla finocchiona ti aspetti un salame, ed invece avrai molto di più;

- perché é stato il primo panino che ha mangiato da studentello sbarbato quando é approdato a Firenze, e se ne é innamorato (sia del panino che della città);

- perché nulla riesce a soddisfarlo come un panino finocchiona e pecorino, e per questo non lo tradisce mai;

Questa la dedico a tutti coloro che, lontani dall'Italia, non si possono gustare un' Estathé fresco come e quando vogliono. Vi capisco, cari compratrioti espatriati che avete passato le estati della vostra infanzia con il brick in mano. Anche io ne ho fatto a meno durante la mia intera vita parigina. Ma ora me lo bevo tutto, alla faccia delle cattive decisioni del mercato import-export

Difficile trovare Teo con una sola mano occupata. Quando lui vuole qualcosa, ne vuole due. E' previdente, ha sempre una riserva

3 ragioni per cui Teo adora giocare con un leone e una macchinina :

- perché il leone é uno dei pochi animali di cui sa fare il verso, e questo si accosta bene al fatto che la macchinina é l'unico gioco di cui conosce il rumore;

- perché il leone puo' salire sulla macchinina e fare finta di andare in vacanza;

- perché entrambi sanno volare;

A tutti capita di allontanarsi per rispondere ad una chiamata importante

A volte mi stupisco di quanto la mia pancia stia rapidamente crescendo. Sono appena ufficialmente entrata nel mio terzo trimestre di gravidanza e mi sembra ieri quando ancora entravo nei jeans a vita alta, mangiavo carpacci e dormivo a pancia in giù. Mancano solo tre mesi e poi avremo la nostra bimba tra le braccia. Un miracolo, un altro meraviglioso miracolo. E so che quel giorno arriverà, e io ne rimarro' colpita, stupita. E mi chiedero' :"Ma quando é successo? Ma quando sono stata incinta?". Si perché io incinta sto benissimo, mi piace proprio. Potrei trascorrere la mia intera vita incinta.

3 ragioni per cui adoro essere incinta :

- perché é il momento in cui sono maggiormente consapevole della forza del mio corpo e della naturale bellezza di cio' che sta compiendo. Il corpo di una donna incinta é straordinariamente bello, perché é vita;

- perché adoro sentire i miei bimbi muoversi in pancia, li immagino ridere mentre lo facciamo noi, mangiare quando lo facciamo noi, addormentarsi insieme a noi, scalciare quando sono contenti. E poi li immagino cosi', a nuotare in uno splendido mare, mentre si godono un drink, aspettando di essere abbastanza grandi per poter incontrare la vita, e fare quindi la stessa cosa all'aria aperta;

- perché sono giustificata se la mattina a colazione mangio tre brioches o faccio doppia porzione di pasta all'amatriciana. Più la mia pancia cresce, più tutti sono felici, e mi sorridono, e raccolgono le cose al posto mio;

E cosi' si é conclusa la nostra pausa pranzo picnic. Dopo aver abbronzato pance, dato da mangiare ai piccioni, corso (o per meglio dire rincorso) sotto il sole cocente e esserci goduti i nostri panini, dopo una meritata pausa gelato seduti al baretto del nostro giardino, é giunta l'ora di tornare a casa.

Ed ogni grande avventura richiede il meritato riposo quindi...Sogni d'oro! E alla prossima! Sempre sotto il sole. E With Love.

Our Dolce Vita adresses :