La guida completa | Bangkok

 

Bangkok è una città di contrasti, in cui la forte tradizione culturale thailandese convive con la modernità di una città di intenso commercio, grattacieli e mall. Bangkok è la maestosità dei suoi templi, il traffico, lo street food e la sua gente.

Non si può dire di aver visto il mondo se non si è mai passati per Bangkok.

Ecco la guida per scoprirla al meglio.

 
 
 

ESPERIENZE TOP

 
  • partite presto la mattina per una vera esperienza nella zona più imperdibile di Bangkok : prendete il traghetto Chao Phraya Express Boat che vi guiderà lungo l’area di fiume con il più alto tasso di patrimonio culturale dell’intera capitale. Visitate il tempio Wat Arun, i cui colori vi lasceranno a bocca aperta, (l’unico sulla sponda sinistra del fiume), e poi lasciatevi trasportare dalla maestosità del Wat Phra Kaew, del Grand Palace, e del Wat Pho, sede del famoso reclining Buddha. Risalite sul traghetto e concludete il vostro percorso in bellezza con l’affascinante mercato degli amuleti.
  • ammirate l’intera collezione di opere d’arte della Jim Thompson House
  • se avete la fortuna di trovarvi a Bangkok durante il weekend, non potete perdervi il Chatuchak Market, uno dei più grandi mercati esistenti, vario ed affascinante. Dal cibo, all’abbigliamento, ai massaggi, ai souvenir, quello che si dice di questo mercato è vero. Qualsiasi cosa sia venduta e vendibile a Bangkok, la si può trovare a Chatuchak.
  • consacrate una parte della vostro soggiorno alla scoperta di Chinatown,  frenetica, eclettica, ed estremamente affascinante. Scoprite i suoi mercati e non perdetevi il Golden Buddha.
  • se siete amanti dell’architettura, il Dusit Palace Park è il posto da non perdere che fa per voi
  • voglia di scoprire qualcosa di incredibile? Passeggiate lungo la Thanon Bamrung Meuang Road, una delle vie più antiche di Bangkok, nonchè quella in cui sono prodotti tutti i Buddha.
  • salite in cima alla Golden Mount per un panorama a 360 gradi su Bangkok e non perdetevi il Wat Saket, uno dei templi più antichi dell’intera Bangkok
  • concludete una delle vostre giornate lungo il fiume, al mercato Pak Khlong Talat. E’ il mercato dei fiori più grande della città, aperto 24 ore al giorno, e il momento in cui cala il sole è il migliore per godersi a pieno l’atmosfera del posto, quando i venditori impacchettano e non ci sono turisti.
  • Bangkok è una città che non smette mai di vivere. Guardatela dall’alto mentre viene sera brindando all’ultimo piano di uno dei suoi grattacieli. Il nostro locale preferito per questo è il Moon Bar.
  • voglia di scoprire la vera Thailandia? Informatevi per assistere ad un vero combattimento di Thai Box.
  • Bangkok è una città internazionale. Per vivere come un vero expat, fatevi coccolare con un massaggio e trovate la vostra food court preferita in uno dei tanti mall. La nostra preferita è quella del Central Chidlom, dove la scelta è ottima e i prezzi lo sono ancora di più.
  • se avete consacrato tutto il vostro tempo alla scoperta della capitale, pianificate una gita fuori porta. Ayutthaya, a soli 80 km dalla città, era la vecchia capitale del Regno di Siam. Le sue rovine sono oggi patrimonio Unesco.
 
 

ZONE

 

KO RATANAKOSIN & THONBURI

Lungo il fiume, è il centro nevralgico della Bangkok culturale. Qui si trovano le principali attrazioni turistiche, in particolar modo i templi più conosciuti nonchè i più imperdibili durante un soggiorno nella capitale. Qui anche l’Amulet Market, un must-to-see.

 

BANGLAMPHU

Da sempre definita la quintessenza di Bangkok nonché la mecca dei backpackers grazie alla sua Khao San Road, dove non mancano bar bohemien, pub, ristoranti di qualsiasi genere e guesthouses. Banglamphu è sede di moltissimi punti d’interesse, primi fra tutti il Golden Mount, Wat Suthat e Wat Saket, ed è un vero melting pot culturale. Per arrivare qui è altamente consigliato utilizzare la barca a causa del traffico impossible, e se avete previsto una visita accurata della zona non potrete perdervi il Ban Bat, l’ultimo villaggio sopravvissuto dei tre creati dal re Rama I e dove ancora oggi vengono prodotte le baht, ossia le ciotole in cui ogni giorno i monaci ricevono le donazioni.

 

CHINATOWN

La Chinatown di Bangkok potrebbe essere considerata a tutti gli effetti una vera città della Cina. Arrivati qui ad accogliervi saranno un’atmosfera frenetica e altissimi neon sovrapposti scritti esclusivamente in caratteri cinesi. Qui non si possono contare i ristoranti e gli shops di oro. In alcuni stands si trovano perfino indicazioni esclusivamente in cinese, sarà una grande fortuna quindi essere accompagnati da un amico che conosce la lingua, in particolare se contate di vivere la Chinatown più interessante, ossia quella culinaria. Imperdibili qui il Wat Traimit, all’interno del quale si trova il Golden Buddha, e i mercati, tra cui il Pak Klong Talat, quello dei fiori, e il Talat Mai, il più grande di tutti. In zona anche Phaurat, ossia la Little India di Bangkok, che, come ogni little India del mondo, porterà alla vostra giornata la giusta dose di colore.

 

RIVERSIDE, SILOM E LUMPHINI

Silom è il distretto finanziario, sede di una Bangkok moderna. Qui alcuni tra i migliori albergi, ristoranti di lusso, e il quartiere è connesso con il resto della città con entrambi i mezzi di trasporto più rapido, BTS e MRT. Accanto Riverside è invece ciò che resta di una Bangkok più tradizionale, ancora fatta di shophouses e templi. A dare aria alla zona, il polmone verde di Bangkok : il Lumphini Park è un imperdibile (in particolare il giro sul lago guidando una delle sue barche cigno). Questa è una delle nostre zone preferite per soggiornare, e non è un caso che il nostro Oriental Residence top selection si trovasse proprio qui.

 

SIAM SQUARE, PRATUNAM & PLOENCHIT

Qui si trova la Bangkok commerciale. Enormi mall, centri commerciali, outlets e bazar. E’ una delle zone più caotiche e colorate della città, come ci si immagina una vera metropoli. Imperdibili le food courts dei mall (la nostra preferita è quella del Central Chidlom). Qui la Jim Thompson House.

 

SUKHUMVIT

L’area prende il nome dalla strada che la attraversa, la più lunga dell’intera Thailandia. Un tempo zona periferica della città, di risaie e templi, oggi è il centro nevralgico della Bangkok internazionale con mall, ristoranti di ogni tipo, grandi alberghi e residenze per la classe media. Non è un caso se è il quartiere in cui si trovano la maggior parte di expats, e per questo qui un immancabile è il brunch della domenica. Contrariamente alle altre aree, è povera di attrazioni turistiche, ma garantisce una vera esperienza con un tour in uno dei mercati più grandi dell’intera Bangkok, il Khlong Toey Market.

 

DOVE DORMIRE

 
 

Durante la nostra visita a Bangkok, abbiamo soggiornato all’Oriental Residence e l’abbiamo trovata la perfetta soluzione per una vacanza nella capitale. Ottima location, strategica, nel quartiere business, a qualche passo dall’accesso alla metro BTS Skytrain, per facilitarsi gli spostamenti in una città in cui le lunghe code di traffico non mancano.

Una vera oasi di pace nella freneticità di una grande metropoli, dove ritrovare interamente le energie dopo intense giornate di visita.

Piscina, non solo per adulti ma perfino per bambini (cosa che i nostri hanno decisamente apprezzato, grazie Oriental ;-) ) la cortesia del personale ci ha aiutato a trascorrere uno dei migliori soggiorni dall’inizio della nostra avventura.

Il nostro viaggio da film è diventato realtà grazie alla splendida vista dalla nostra camera al 18 piano e alla calda atmosfera del Cafè Claire, il ristorante del residence, che ci ha fatto vivere quello charme parigino che, ovunque tu sia nel mondo, fa sempre sognare.

La nostra camera mini-appartamento, dotata perfino di lavatrice, servizio non trascurabile in una città calda come Bangkok, era spaziosa, perfetta per i bambini, e la libreria DVD messa a disposizione dalla reception è stata grande amica in una serata tutti insieme sul divano ordinando il servizio in camera. Indimenticabile.

Piscina con vista, buon cibo, calda accoglienza. Il soggiorno all’Oriental Residence ha veramente alzato il livello di qualità della nostra visita a Bangkok. Consigliato sia in coppia che in famiglia.

 
 

INFORMAZIONI FONDAMENTALI

 

PERIODO MIGLIORE

Il periodo migliore per visitare Bangkok è nella sua stagione più fresca, da dicembre a febbraio. Resta una città molto calda, quindi aspettatevi che sia raro che la temperatura scenda sotto i 20 gradi. Il periodo più caldo va da marzo a giugno, quando camminare per la città diventa davvero arduo, e il rischio di piogge monsoniche ha il suo picco tra luglio ed ottobre.

 

COME ARRIVARE

Bangkok ha due aeroporti. Suvarnabhumi è l’aeroporto internazionale ed è il più grande dell’intera Thailandia. E’ facilmente collegato all’intera città, il taxi meter è la migliore maniera per raggiungerla con una corsa che, traffico permettendo, dura 40 minuti per raggiungere downtown e costa attorno ai 350-400 baht. La Bangkok Airport Rail Link è un'ottima opzione alternativa per raggiungere il centro città : si ferma sei volte da downtown (Phayathai Station) all’aeroporto, l’intera corsa dura 30 minuti e costa al massimo 45 baht.

 

COME MUOVERSI

Bangkok è una città estremamente trafficata. Ogni volta che prendete un taxi considerate sempre in anticipo il tempo per aspettarlo ed il tempo che probabilmente trascorrerete bloccati nel traffico. La Bts e la Mrt sono le migliori opzioni per muoversi in città e passare da un quartiere all’altro. La barca, in particolare la Chao Phraya Express, è spesso la soluzione ideale per muoversi nelle zone più turistiche. Evitate il tuc tuc, estremamente turistico e per questo sovraprezzato, o se necessario prendetelo solo per cortissime tratte.

 

MONETA

La moneta thailandese è il baht. Ritirare agli sportelli è relativamente semplice, in particolare nelle zone più turistiche della città. Portate sempre con voi dei contanti perchè è frequente che la carta di credito non venga accettata.

 
 

CONSIGLI

 
  • se avete in previsione di visitare dei templi, vestitevi nella maniera idonea. Gonne o pantaloncini sopra il ginocchio non sono accettati.  
  • la Thailandia è una monarchia. Troverete immagini del re appese ai muri dei ristoranti, degli hotels, e per tutta la città. Mai parlare male del re o della famiglia reale con i thailandesi. E’ estremamente irrispettoso.
  • il Buddha è una figura religiosa. Foto ricordo sono permesse, ma senza esagerare, e con il dovuto rispetto.
  • prima di progettare qualsiasi visita, controllate i giorni di chiusura. Ad esempio il lunedì rischiate di trovare molti luoghi d’interesse chiusi, e tanti venditori sono off a Chinatown.
  • quando guardate i prezzi di un bar o di un ristorante, considerate sempre che deve essere aggiunto un 10% di tasse, che cambierà quindi le vostre aspettative sul conto
  • per comprendere a pieno il paese che state visitando, informatevi sull’importanza della box nella cultura thai. Vi aprirà gli occhi.
 
 

CON I BAMBINI

 

Bangkok non è una città con infinite attrazioni per i bambini, ma resta comunque vivibilissima in famiglia.

Grazie all’abbondanza di mall e centri commerciali, sono facilmente reperibili pannolini (la marca Pampers la si trova ovunque, seppur molto cara), latte in polvere, ciucci e giocattoli. In Thailandia i bambini sono visti in maniera talmente positiva da risultare quasi sacri : capiterà di frequente, in particolare se i vostri bambini sono ancora piccoli, che la gente li possa toccare, si avvicini in maniera che ad un occidentale può perfino risultare turbante, e voglia scattare fotografie con loro. Basta fargli capire che non avete piacere, sorridere con educazione, e non ci sarà nessun problema: è solo una differenza culturale.

Bangkok è una città molto frenetica, con molto traffico, la qualità dell’aria può essere difficile per dei piccoli: non limitatevi nelle visite, ma considerate un sano momento di riposo per una buona parte della giornata se avete trascorso la mattinata in zone come Chinatown o parecchio affollate. Con i piccoli è il momento di considerare di scegliere un buona struttura che vi accolga, con piscina e tutto ciò di cui avrete sicuramente bisogno alle fine delle vostre lunghe giornate (vedere sezione Dove Dormire).

Nessun vaccino necessario per visitare la grande capitale della Thailandia, quindi...al via una grande avventura in famiglia!!

 
 

SCOPRI DI PIÙ